Pastiera napoletana, la ricetta tradizionale

La pastiera è da sempre il dolce simbolo della città di Napoli e tutti conoscono questi prelibatezza: le massaie, che ne custodiscono anche i segreti riguardanti gli ingredienti e la cottura, e i turisti che appena giunti in città si precipitano nelle pasticcerie ad assaggiarla.

Dolce preparato soprattutto a Pasqua in ogni casa napoletana; il grano e le uova simboleggiano abbondanza, fecondità e rinascita. L’acqua di fiori d’arancio rappresenta l’arrivo della primavera.
Le suore del convento di San Gregorio Armeno erano delle vere maestre nella preparazione delle pastiere, che poi regalavano alle famiglie aristocratiche della città. Si racconta che quando i servitori andavano a ritirarle per conto dei loro padroni, dalla porta del convento, che una monaca odorosa di millefiori apriva con circospezione, fuoriusciva una scia di profumo che s’insinuava nei vicoli intorno e, spandendosi nei bassi, dava consolazione alla povera gente per la quale quell’aroma paradisiaco era la testimonianza della presenza del Signore.
Oggi condividiamo con voi la ricetta super collaudata di Natinitaly. Allacciate il grembiule!
INGREDIENTI

Per circa 3 pastiere da 24cm (non devono essere altissime altrimenti non asciugano bene)

PER LA FROLLA

500g di farina
250g di zucchero a velo
250g di burro o 180g di strutto
100g di uova
10g. di miele
2g di  di vaniglia
2g di ammoniaca ( facoltativa )
2g scorza di limone grattugiata
2g di scorza d'arancia grattugiata
2g di sale 

fate un comune impasto e fare riposare una notte in frigo

FARCIA

500gr.di ricotta di pecora
650gr.di grano cotto CHIRICO
350gr.di zucchero semolato
10g di scorza di  limone
125gr.di cedro candito
125gr.di arancia candita
100g di zucca candita
150gr.di latte
30g di burro
200g uova
40g di tuorli
2g di vaniglia
30gr.di acqua fiori d'arancia o millefiori
2g di  di cannella
2g di sale

PREPARAZIONE

Setacciate molto bene la ricotta, e lasciatela scolare in frigo per tutta la notte.
Versate il grano in una casseruola, unite il latte, il burro e la scorza grattugiata del limone.
Cuocete per 10 minuti fino a ridurla in crema e fate riposare in frigo una notte.
Con un minipinner, frullate la ricotta con lo zucchero, le uova, la vaniglia l'acqua d'arancia, la cannella, buccia di limone e poi unite i canditi lasciandoli interi.
Unitela alla crema di grano.
Imburrate una teglia e adagiate la frolla (che avrete diviso in 4 pezzi uguali, 3 per le sfoglie e 1 per le strisce) e versate l'impasto.
Ricavate delle strisce di pasta frolla, adagiatele sopra e pennellate con tuorlo e latte di pari peso.
Cuocete a 180°c per circa 1 ora- 1 ora e mezza in forno statico.
Fate raffreddare e  riposare 24  ore e spolverate di zucchero a velo. 

Puoi trovare la Pastiera napoletana sul nostro sito di Eccellenze Alimentari www.natinitaly.it cliccando sul seguente link  https://bit.ly/2Shis6c

Commenti

Post popolari in questo blog

'O Scarpariello, un piatto della tradizione napoletana doc

Migliaccio Napoletano

Graffe fritte napoletane